Una gru AxA per Irritec Italia

Irritec nasce nel 1974 a Capo d’Orlando, in provincia di Messina, come azienda produttrice di avvolgibili in PVC. È negli anni Ottanta, però, che Carmelo, figlio del fondatore Rosario Giuffrè, intuisce che le pratiche di microirrigazione diffuse nei paesi mediorientali, negli Stati Uniti e in Arabia, stanno arrivando in Italia e rappresentano, per Irritec, un’opportunità di sviluppo da cogliere al volo. È così che Irritec, per rispondere all’esigenza nazionale di adottare nuovi sistemi per irrigazione agricola e residenziale, amplia la propria offerta con la produzione di varie linee di tubi per agricoltura e costruzioni. La felice intuizione porta i frutti negli anni Novanta, quando inizia la vera ascesa dell’azienda. Oggi Irritec distribuisce i propri prodotti in oltre 140 paesi nel mondo, conta più di 700 dipendenti e stabilimenti produttivi in Italia, Spagna, Stati Uniti, Messico, Cile e Brasile, oltre a strategici depositi in Algeria, Germania e Bologna. In 40 anni la Irritec è cresciuta costantemente, mantenendo basi solide e andando sempre alla ricerca di importanti innovazioni nel campo dell’irrigazione.

Irritec ha scelto di dotarsi di una gru girevole a sbalzo AxA modello 01M5 per il proprio stabilimento a Capo d’Orlando. Incontriamo Calogero Favazzi, capo officina Irritec.

Com’è organizzata la vostra officina?

“La nostra officina è dotata di 5 elettoerosioni a filo e a tuffo, 3 torni a controllo a 4 assi, 3 centri di lavoro a 3, 4 e 5 assi in continuo, rettifica tangenziale, rettifica per alberi, saldatrice laser, marcatrice laser, affilatrice 4 assi CNC ed altre macchine. Il reparto officina conta 16 operatori e si realizzano stampi e linee di produzione per l’azienda stessa”.

Come siete arrivati a conoscere le gru a sbalzo AxA?

“Una banale ricerca su internet ci ha portato a conoscenza delle gru AxA, dopo aver consultato i modelli sul web abbiamo contattato l’azienda”.

Per quali mansioni viene usato il modello che avete acquistato?

“La gru serve principalmente per il carico scarico di alcune piastre o attrezzature dalle varie macchine utensili”.

Dal punto di vista commerciale come sono stati i rapporti con AxA Italia?

“I rapporti sono stati cordiali e veloci, quello che si chiede per mantenere alta l’efficienza aziendale e lavorare con soddisfazione”.

News e Case History

I pali Campion saldati con una gru a sbalzo speciale AxA

I pali Campion saldati con una gru a sbalzo speciale AxA

Siamo negli anni Sessanta, a Fratta Polesine, in provincia di Rovigo. I fratelli Adriano e Otello Campion lavorano nella carpenteria di loro padre, Dino Campion. E’ quasi per caso che cominciano a creare i primi pali per l’illuminazione, lo fanno su richiesta del sindaco, per illuminare il viale della stazione del paese.

Una gru a sbalzo 01B5P si destreggia tra gli spazi dell’Officina meccanica FRM

Una gru a sbalzo 01B5P si destreggia tra gli spazi dell’Officina meccanica FRM

Siamo appena a sud della città di Firenze, per la precisione a Bagno a Ripoli, tra le prime dolci colline che anticipano la zona del Chianti. Qui, nella patria dell’arte, della letteratura e del buon vino, si possono anche produrre ingranaggi di alta qualità e precisione, come fa l’officina meccanica FRM.

Share This