La nostra gru a sbalzo 01M5 tra le stampatrici della LCS Stamp di Barberino del Mugello

Da oltre 25 anni la L.C.S. Stamp di Barberino del Mugello stampa a caldo minuterie metalliche in ottone e altri materiali non ferrosi, con un reparto dedicato specificatamente alla pressofusione di zama e un altro allo stampaggio dell’acciaio. Un’azienda che, nell’arco degli anni, forte di uno standard qualitativo altissimo, è diventata leader nel settore dell’alta moda, con forniture ai più prestigiosi marchi a livello mondiale, anche nei settori dell’arredamento, dell’illuminazione, oltre a serramenti e meccanica.

Da alcune settimane, nello stabilimento LCS, opera una gru a sbalzo AxA modello 01M5. È Michelangelo Frascati, responsabile della produzione, a raccontarci per quali mansioni è stata scelta la gru AxA, un modello con portata di 500 Kg e pompa a mano.

“La gru viene utilizzata per montare e smontare le attrezzature di stampaggio, così come per le attività di manutenzione sulle macchine. È il primo prodotto AxA che abbiamo acquistato e devo dire che siamo molto soddisfatti. Abbiamo scelto questo modello con pompa a mano perché agile negli spazi stretti e perché ce ne serviamo un paio di volte alla settimana, appunto per i cambi degli stampi. Probabilmente, se avessimo avuto necessità di utilizzarla con frequenza quotidiana, avremmo optato per una soluzione elettrica. Ad ogni modo è uno strumento essenziale per la nostra attività”.

Nella scelta del prodotto avete tenuto conto delle garanzie che i prodotti AxA danno per quel che riguarda la sicurezza del lavoro?

“La sicurezza dei lavoratori viene prima di tutto – continua Frascati-. Noi serviamo marchi molto importanti e dobbiamo garantire elevati standard di qualità e sicurezza, non possiamo permetterci di sottovalutare alcun aspetto del nostro processo lavorativo.”

“Il modello 01M5 non richiede certificazioni e abilitazioni per chi la utilizza – spiega Marco Marabini, di AxA Group -, rispetta tutti gli standard di sicurezza e il solo gancio di attacco deve essere sottoposto a revisione periodica, per questo motivo è uno dei nostri modelli maggior successo, unisce le ottime prestazioni alla semplicità di utilizzo.”

Il modello 01M5

Il modello 01M5 permette di sollevare e movimentare carichi fino a 500 kg. Si manovra agevolmente grazie alla rotazione di 360° e alle ruote pivotanti ad alta portata ed elevata scorrevolezza, con supporti paracolpi e freni di stazionamento.
E’ equipaggiata di pompa a mano a doppio effetto estremamente leggera che consente un sollevamento veloce.
Un volantino di discesa del braccio posizionato in prossimità della pompa permette la regolazione della velocità di discesa, il braccio è estensibile in 4 diverse posizioni.

È disponibile un accessorio prolunga sfilo che permette di aumentare lo sbalzo fino ad una lunghezza massima di 1360 mm.

 

Una gru a sbalzo 01B5P si destreggia tra gli spazi dell’Officina meccanica FRM

Siamo appena a sud della città di Firenze, per la precisione a Bagno a Ripoli, tra le prime dolci colline che anticipano la zona del Chianti. Qui, nella patria dell’arte, della letteratura e del buon vino, si possono anche produrre ingranaggi di alta qualità e precisione, come fa l’officina meccanica FRM.

Omso, un’altra storia di genialità italiana

Omso, un’altra storia di genialità italiana Quella dell’Omso è l’ennesima storia di successo della Packaging Valley emiliana, quella lunga striscia di eccellenza che segue la via Emilia e che non conosce crisi, esportando macchine automatiche in tutto il mondo. La...

La nostra GZ1000, nata ed entrata in catalogo

La nostra GZ1000, nata ed entrata in catalogo La nostra gru a sbalzo G1000 nacque su richiesta esplicita di un cliente di AXA Group, che aveva necessità di movimentare i blocchi di una macchina automatica in spazi stretti. La GZ1000 è una gru a sbalzo zavorrata che...

Share This